L’insufficienza venosa

L’insufficienza venosa

In particolare chi soffre di insufficienza venosa deve tenere costantemente sotto controllo la circolazione sanguigna e tenere presente alcuni concetti ed accorgimenti fondamentali per evitare complicazioni.Chi patisce di varici ed edemi deve quindi osservare alcune regole, onde evitare che si formino ulcere varicose od addirittura delle trombosi.

In primo luogo evitare il più possibile le posizioni che comportano un’eccessiva stabilità, sopratutto nella stazione eretta o seduta.

In queste posizioni il sangue ha difficoltà a tornare al cuore, mentre durante la deambulazione per effetto dei muscoli e (suoletta di Glenard) viene favorito come un azione di una pompa.

ESERCIZI PER RIATTIVARE LA CIRCOLAZIONE E CONTRASTARE VARICI E/O CELLULITE

Per gentile concessione di http://www.podartis.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’insufficienza venosa

Per prevenire la stasi sanguigna e mantenere l’elasticità delle vene è necessario:

  • In primo luogo azionare il muscolo del polpaccio e della pianta dei piedi.
  • In secondo luogo riposare con le estremità sopraelevate rispetto alla testa
  • No cuscino posto sotto materasso ma alzare i piedi del letto
  • da cm. 12-13-15 ed oltre.
  • In terzo luogo in  posizione seduta che le gambe siano appoggiate più in alto del corpo.
  • Successivamente indossare calze elastiche graduate compressive con lo scopo
  • di provocare una controspinta esterna sull’edema,in tal modo
  • accelera la velocità di ritorno del sangue verso il cuore.

Infine per quanto riguarda la scelta della calze elastiche graduate è necessario

porre molta attenzione, una generica calze da riposo non è sufficiente per

risolvere il problema.

L’insufficienza venosa

La scelta della calza elastica va sempre affidata ad una persona esperta e su preciso consiglio di un medico. Sopratutto nei casi di postumi di trombosi venosa, in gravidanza e in presenza di gambe gonfie ed evidenti varici, concludendo sarà necessario sottoporsi ad un accurato controllo del medico specialista ed infine all’assistenza di un tecnico ortopedico coscienzioso ed esperto.

L’insufficienza venosa

http://www.ortopediapodavini.eu

http://www.juzo.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.