Scapola Alata: cause e sintomi

Quando l’assetto normale della scapola assume una forma anomala si dice che il soggetto è affetto da scapola alata. L’anomalia presente nella scapola che da origine alla patologia della scapola alata, consiste nel sollevamento rispetto al piano toracico del lato dell’osso più vicino alla colonna vertebrale.

Questa patologia, può essere caratterizzata sia dall’anomalia in una delle due scapole (monolaterale) che in tutte e due (bilaterale).

Scapola alata sintomi

La scapola alata a volte non ha sintomi generalmente anche se in alcuni casi si avverte dolore, una forte debolezza muscolare, la difficoltà a muovere gli arti superiori ed una evidente deformazione. Spesso tra i soggetti che soffrono di scapola alata, si osserva una forte o meno forte instabilità della scapola e di tutto il complesso che fa parte della spalla.

Cause della scapola alata

La scapola alata è una patologia ortopedica molto diffusa tra soggetti di sesso maschile o femminile che hanno un età compresa tra i 12 ed i 15 anni, proprio in corrispondenza del maggior sviluppo osseo. Come abbiamo visto in precedenza questa patologia può presentarsi con il sintomo della debolezza muscolare, cosa che fa capire che c’è una correlazione tra essa e un malfunzionamento dei muscoli scapolari. Le cause che possono far presentare tale patologia sono molteplici, citiamo tra le altre:

  • Origine congenita
  • Sindrome di Parsonage turner
  • Problemi al meccanismo sospensivo scapolare
  • Problemi al ritmo scapolare
  • Patologie del nervo toracico lungo
  • Dorso curvo
  • Scoliosi

 

Potrebbe interessarti anche l’articolo che parla dei raddrizza spalle ortopedici.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *