Frattura Clavicola Riabilitazione

E’ un osso molto lungo la Clavicola, posto come collegamento tra la scapola e lo sterno è per caratteristica anche molto sottile. Le funzioni della Clavicola sono quelle di collegare il tronco del corpo con la spalla, e quella di proteggere polmoni arterie sottostanti e tutto il complesso dei bronchi.

Per la vicinanza a tali organi, causarsi una frattura alla clavicola, significa metterli a rischio per la troppa vicinanza. La frattura della clavicola è abbastanza diffusa tra la popolazione italiana, si parla addirittura che la frattura della clavicola, abbia una quota del 5% tra tutti i tipi di fratture ossee.

Immobilizzazione della Clavicola

Quando si subisce un trauma alla Clavicola, è di norma applicato l’intervento chirurgico, ma in attesa di tale operazione ortopedica,  bisogna immobilizzare la clavicola con appositi articoli ortopedici adibiti proprio come immobilizzatore per Clavicola. Tale prodotto aiuta a non far sorgere complicanze in attesa dell’intervento all’osso fratturato.

La frattura della clavicola si ripara anche se i due monconi non vengono riposizionati in modo da combaciare perfettamente. Tuttavia il rischio di complicazioni secondarie come la pseudoartrosi diminuisce significativamente se i due segmenti di frattura vengono riportati nella loro posizione fisiologica. Per questo motivo la maggior parte delle fratture composte della clavicola viene trattata secondo un protocollo conservativo applicando un bendaggio a otto (immobilizzazione di entrambe le spalle) o un bendaggio a triangolo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *